LA BICI PER LA TRANSIZIONE ECOLOGICA: LETTERA AL PREMIER DRAGHI

LA BICI PER LA TRANSIZIONE ECOLOGICA: LETTERA AL PREMIER DRAGHI

“La forza della bicicletta è enorme, una forza finora sottovalutata. Non ci sarà transizione ecologica se la bicicletta non diventa il mezzo più usato nelle nostre città, non ci sarà benessere per i cittadini italiani se non si cambia radicalmente una mobilità urbana congestionata, antieconomica, pericolosa, inquinante e distruttiva dell’enorme potenziale di socialità e bellezza delle nostre città”. La Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta e tantissime altre associazioni bike friendly italiane hanno scritto una lettera al Presidente del Consiglio, Mario Draghi, per chiedergli un cambio di passo sui temi della mobilità attiva e ciclistica…. clicca QUI

BICI MARCATA, BICI SALVATA: GRANDE SUCCESSO ANCHE A MELEGNANO

BICI MARCATA, BICI SALVATA: GRANDE SUCCESSO ANCHE A MELEGNANO

Domenica 14 febbraio 2021 abbiamo festeggiato il nostro “amore” per la bicicletta.
L’annuale assemblea dei soci si è svolta in modo inusuale per evitare gli assembramenti e quindi abbiamo offerto il servizio di marcatura bici del progetto BICI MARCATA, BICI SALVATA.

E’ stato un pomeriggio di intenso lavoro, con tanti amici ed amiche ben distanziati e all’aperto, complice una belle e fredda giornata di sole.
Abbiamo punzonato le prime 35 biciclette della nostra zona e ci spiace aver dovuto rimandare indietro alcuni che non avevano prenotato: speriamo di poter riproporre presto questa iniziativa.
Nel frattempo stiamo lavorando con i Comuni di Melegnano e Vizzolo Predabissi per poter offrire questo servizio in modo strutturato e continuativo.

Un grazie immenso va ai nostri soci e socie che hanno reso possibile il successo di questa iniziativa, a partire dal “punzonatore ufficiale” Giuseppe.

RASSEGNA STAMPA: ilgiorno_marcatura, ilgiorno_bmbs1, ilgiorno_bmbs

FOTO: qui

 

IL BICIBUS DI CERRO AL LAMBRO SU RADIO 24

IL BICIBUS DI CERRO AL LAMBRO SU RADIO 24

Il nostro bicibus fa scuola…..oltre ad andare a scuola.
Su Radio24 le voci dei nostri bambini e bambine che raccontano l’esperienza del bicibus di Cerro al Lambro, una piccola storia di successo. Il podcast qui.

 

ASSEMBLEA ANNUALE SOCI: PUNZONATURA BICI CONTRO I FURTI

ASSEMBLEA ANNUALE SOCI: PUNZONATURA BICI CONTRO I FURTI

Quest’anno abbiamo scelto una modalità diversa per l’appuntamento dell’assemblea soci.
Saremo presenti nella nostra sede per la PUNZONATURA BICI CONTRO I FURTI.
In questo modo insolito riusciamo a darvi una serie di informazioni sulle attività del 2020 e quelle previste per il 2021, oltre al bilancio consuntivo, senza creare assembramento.

La punzonatura della bici è un modo per contrastare i furti: qui alcune informazioni recenti e qui le informazioni sul progetto di cui siamo capofila.

Vi aspettiamo DOMENICA 14 FEBBRAIO 2021, DALLE 15 ALLE 18, NELLA NOSTRA SEDE A MELEGNANO, PIAZZALE DELLE ASSOCIAZIONI. Se il tempo lo permette ci troverete all’aperto.

E’ necessario prenotarsi alla mail fiabmelegnano@gmail.com e la precedenza è per i soci e socie FIAB

COMUNICATO STAMPA

STRADE CICLABILI E VIA CONCILIAZIONE: LA PAROLA AI GIURATI

STRADE CICLABILI E VIA CONCILIAZIONE: LA PAROLA AI GIURATI

In un bellissimo film del 1957 con Henry Fonda “La parola ai giurati” (12 angry men), dei tredici uomini componenti della giuria di un tribunale, solo uno è convinto che l’imputato per omicidio sia innocente e il suo scopo sarà convincere tutti gli altri che le prove non sono tanto schiaccianti come sembrano all’inizio.
È più o meno ciò che accade quando si propongono o presentano dei cambiamenti per la nostra città: la grande differenza è che le prove sembrano schiaccianti in senso positivo e che molti degli scettici difficilmente saranno convincibili a parole o progetti.
Infatti, nonostante i vantaggi siano evidenti e supportati da dati scientifici, i numerosi miglioramenti a livello qualitativo pare che passino comunque inosservati.
Mi chiedo quali possano essere le ragioni di tante critiche, spesso poco costruttive e quasi sempre non supportate da studi. In alcune si percepisce una paura del cambiamento e in molte è evidente una presa di posizione legata al tifo politico, spesso dei colori di chi si erge a difensore della sicurezza della cittadino e che si scorda regolarmente dove manca per davvero: sulla strada.
La Via Emilia e Via Conciliazione sono due strade profondamente diverse, come diversi sono i progetti, ma il filo conduttore è la restituzione a tutti degli spazi di tutti.
Forse il punto è proprio questo: chi ha paura è profondamente condizionato e suggestionato dal fatto che l’automobile debba essere al centro di ogni situazione e sia quindi l‘unica chiave di interpretazione quando si ragiona sugli spostamenti e la progettazione delle strade.
Non scopriamo oggi che la paura dell’ignoto genera atteggiamenti aggressivi e che i social network siano la savana 2.0, territorio di caccia preferito dal leone da tastiera: ognuno è libero di dire la sua, ma se non se ne hanno le competenze e la conoscenza forse sarebbe meglio non esprimersi e cercare di informarsi.
Speriamo che alla fine il miglioramento faccia cambiare idea a queste persone e apprezzare il cambiamento di prospettiva della città. Nel frattempo, magari, chiudiamo i social network, usciamo a fare una bella pedalata e urliamo: ridateci il caro vecchio e più simpatico umarell !!!

Diego Segalini
Presidente